Seguici sui social
Realmonte carabinieri premiati

Cronaca

“Hanno scoperto gli autori dell’atto vandalico a Scala dei Turchi”: premiati tre carabinieri

Nel giro di 48 ore individuarono i presunti responsabili dell’atto vandalico alla Scala dei Turchi, che venne ricoperta di vernice rossa. Ora il Comune di Realmonte gli ha conferito la cittadinanza onoraria.

Si tratta di tre carabinieri: il colonnello Vittorio Stingo, comandante provinciale dei Carabinieri di Agrigento, il maggiore Marco La Rovere, comandante della compagnia carabinieri di Agrigento ed il luogotenente Antonio Ditto, comandante della stazione carabinieri di Realmonte.

La cerimonia ha avuto luogo ieri, nell’aula consiliare del municipio di Realmonte.

“Il riconoscimento è stato attribuito – si legge in una nota – per il solerte impegno espresso nella tempestiva attività investigativa, coordinata  dal dottor Luigi Patronaggio, al tempo, capo della procura di Agrigento, che portò nel giro di 48 ore  ad identificare i responsabili dell’atto vandalico  consumato sulla marna della Scala dei turchi, lo scorso 8 gennaio. Un fatto che  richiamò l’attenzione della stampa  internazionale per la  malvagità dell’azione, che danneggiò uno sei siti più belli e famosi al mondo”.

“E’ stata premiata – si legge ancora nel documento – anche la velocità con cui la marna fu ripulita in tempo record, con la consegna di una targa e di una pergamena al responsabile della Protezione Civile comunale, Enzo Cottone e di pergamene  ai ragazzi della protezione civile : Antonino Mondello,  Carmela Panarisi, Francesco Guarragi,  Raimondo Zambito, Concetta Ciotta, Lucia Cumbo e Giuseppe Sinaguglia. Inoltre, sono state consegnate  pergamene ai volontari : Angelo  Bellanca, Cesare Veronica, Spatalisano,  Filippo Sanfilippo, Antonino Sanfilippo e Simone Vetro ed alla Società Italkali.

“Nel sottolineare – è il commento del sindaco Sabrina Lattuca – come un grandissimo lavoro di squadra tra le istituzioni abbia restituito la straordinaria bellezza di sempre al sito, deturpato con il “rosso” della vergogna ad opera di vandali, a nome mio e di tutta la cittadinanza, esprimo grande riconoscenza nei confronti del colonnello Stingo, del maggiore La Rovere e del luogotenente Ditto, per la  straordinaria  attività posta in essere, con il conferimento di  onorificenze  dall’alto valore simbolico, con cui viene esaltato il ruolo dell’Arma dei Carabinieri, che sempre presente sul territorio, rappresenta il simbolo della sicurezza della cittadinanza e delle istituzioni. Il bello vince sulla violenza!”.

News, informazioni, curiosità ed eventi della città di Licata. Per la tua pubblicità su Qui Licata contatta il numero 3207550740 oppure invia una mail a info@popupadv.it

Pubblicità

Di più in Cronaca