Ritrovamento eccezionale: una poesia di Rosa Balistreri dedicata ad Ignazio Buttitta

Rosa per Ignazio Buttitta

“A Gnazio
ca mi nzignau a parlari
ma priu a vucca
e mi dissi grida
mi livau a catina li pedi
e mi dissi camina
tutto il mio amore”.

Sapete chi ha scritto, ormai tanti anni fa, queste poche righe? Rosa Balistreri, la cantante popolare nata a Licata, e diventata famosa in tutto il mondo per la sua straordinaria voce e per il messaggio che, “armata” di chitarra, lanciava.

Le parole sono una dedica a Ignazio Buttitta, grande amico di Rosa, oltre che autore di alcuni dei brani più belli e significativi interpretati dall’artista licatese.

Ad annunciare l’”eccezionale rinvenimento fra le carte di Ignazio Buttitta, custodite in Fondazione”, è stato Emanuele Buttitta, pubblicando un post su Facebook.

“Rosa Balistreri – scrive Emanuele Buttitta – con la sua incerta scrittura di semianalfabeta, dipinge, con parole affilate e struggenti, il suo debito nei confronti del poeta”.

Rosa era un personaggio straordinario, e non siamo certo noi sostenerlo.

(Testo e foto tratti dal post di Emanuele Buttitta su Facebook)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*