Panificazione, il Comune: “La legge parla chiaro, i forni scelgano in quale domenica chiudere”

Forni chiusi

E’ necessario che i panificatori licatesi raggiungano lo sportello unico di contrada Olivastro per “esprimere la disponibilità alla turnazione e scegliere la data in cui effettuare il riposo”.

Lo ha reso noto Paola Pisciotta, responsabile dello Sportello Unico Attività Produttive del Comune di Licata, facendo riferimento a “quanto stabilito dal decreto assessoriale del 30 maggio 2018, a firma dell’assessore regionale delle Attività Produttive, Girolamo Turano, in materia di panificazione”.

“Ad oggi, soltanto dodici – scrive il Comune – sono i panificatori che hanno già adempiuto a quanto previsto dal decreto assessoriale, in base al quale, all’articolo 2, è sancito che l’attività di pianificazione è vietata per almeno un giorno alla settimana, comprensiva del divieto di panificazione per la prima e terza domenica di ciascun mese nei periodo compresi dal primo gennaio al 15 giugno e dal primo ottobre al 31 dicembre. Il secondo comma dell’articolo 2 prevede che “il sindaco…….. può con provvedimento motivato, sentite le principali associazioni di categoria, sostituire le giornate indicate al comma 1, predisponendo un apposito calendario che regolamenti la turnazione delle attività”.

“A dimostrazione del fatto che l’iniziativa dell’amministrazione comunale – conclude l’ente – scaturisce da precise disposizioni di legge, si precisa che “il calendario di cui al precedente comma 2 è trasmesso all’assessorato regionale delle Attività Produttive. La mancata osservanza delle norme che disciplinano l’attività di panificazione, comporta sanzioni a carico degli inadempienti”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*