Musei e monumenti, intesa tra Comune e Parco Archeologico Valle dei Templi per valorizzarli

Il chiostro che ospita il museo archeologico di Licata

Roberto Sciarratta, direttore del Parco Archeologico della Valle dei Templi, oggi è stato a Licata dove, insieme ad Antonio La Gaipa, ha incontrato il sindaco Pino Galanti ed i rappresentanti dell’amministrazione comunale. Sono stati eseguiti dei sopralluoghi, ai quali ha partecipato anche il funzionario del Comune Vincenzo Curella, nei principali monumenti cittadino, ed è stato stabilito di avviare una collaborazione tra Comune e Parco.

“A breve saremo pronti – ha annunciato l’assessore ai Beni Culturali Violetta Callea – a siglare un’idonea convenzione per la valorizzazione di tutti i beni che insistono nel territorio di Licata, con particolare riferimento all’ampliamento di spazi espositivi museali, la realizzazione della pinacoteca, di un museo diffuso e ulteriori percorsi tematici. Nei prossimi giorni, alcuni temi saranno oggetto di studio e tra questi un argomento a cui teniamo fortemente, riguardano  la possibilità di creare un più ricco museo dello sbarco presso i locali dell’ex soprintendenza, con reperti anche di un certo pregio storico e documentale, l’ampliamento e l’unificazione dell’attuale museo del Mare con la vecchia collezione subacquea conservata nei magazzini della Badia, e rifunzionalizzazione dello stesso con la creazione di un’aula multimediale e didattica, nonché quello relativo al percorso da seguire per l’allestimento della pinacoteca che ormai da troppi anni aspetta di vedere la luce; occhi puntati anche sul recupero e valorizzazione della torre civica dell’orologio, sulla creazione di un percorso turistico denominato via dell’acqua, che comprende i siti dello Stagnone, Pozzo Gradiglia, Grangela, Qanat. Infine, intendiamo valorizzare l’enogastronomia locale anche attraverso eventi speciali da realizzare all’interno di Castel Sant’Angelo”.  

1 Comment

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*