“Materie prime troppo costose e maxi aumento delle bollette”, panificatori di Licata in agitazione

Pane appena sfornato

Panificatori di Licata in agitazione per gli aumenti delle materie prime ed il maxi aumento delle bollette della corrente elettrica (pari al 40 per cento), annunciato nei giorni scorsi dal ministro della Transizione Ecologia Cingolani.

Per rappresentare il proprio disagio, ieri i panificatori hanno incontrato Elio D’Orsi, presidente della Cna di Licata.

“I panificatori, già in difficoltà per gli eccessivi aumenti delle materie prime, di circa il 100% (farina, lievito, sesamo) – commenta D’Orsi – alla notizia dell’aumento dell’energia elettrica del 40% hanno espresso molta preoccupazione, chiedendo che le istituzioni possano intervenire per scongiurare tale aumento, che li metterebbe  ancor di più in difficoltà”.

“Pertanto – conclude D’Orsi – la categoria dei panificatori da oggi è in agitazione. Sono pronti ad incrociare le braccia per essere ascoltati dalle istituzioni, definendo una ingiustizia l’aumento dell’energia elettrica che è una  risorsa primari per la loro attività”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*