Discariche di amianto, il Comune avvia la bonifica

Una discarica abusiva di amianto

Le zone di periferia e di campagna, a Licata, purtroppo continuano ad essere trasformate in discariche abusive di amianto. Malgrado gli appelli che giungono da più parti, non sono pochi coloro i quali abbandonano il materiale pericoloso per strada, piuttosto che conferirlo nelle apposite discariche.

Dei veri e propri dossier, che denunciano la gravità della situazione, negli ultimi mesi sono stati presentati dalle associazioni “A testa alta” e “Controvento”. I giovani componenti di quest’ultima associazione proprio sabato scorso hanno dato vita, al porto turistico “Marina di cala del sole”, ad un convegno dal titolo significativo: “Respiriamo veleno”.

Ora il Comune ha affidato ad un’impresa specializzata la bonifica delle discariche abusive di amianto. Ad aggiudicarsi l’appalto è stata l’impresa Mediterranea Servizi di Sbalanca Ignazio & C., con sede a Racalmuto, che eseguirà i lavori per 30.000 euro. L’intervento decollerà a breve.

Ciò che serve, inoltre, a nostro avviso, è una campagna di sensibilizzazione mirata a far comprendere che coloro i quali abbandonano l’amianto in campagna finiscono per avvelenare anche loro stessi, oltre che la comunità intera.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*