Diagnosi immediata malgrado i sintomi lievi, medici della Cardiologia salvano una donna

Medici

I medici del reparto di Cardiologia del San Giacomo d’Altopasso di Licata, guidati dal primario Angelo Cutaia, hanno letteralmente salvato la vita ad una donna di 52 anni che, giunta in ospedale con dei sintomi non gravi, era alle prese con una dissecazione aortica che, se non diagnosticata immediatamente, avrebbe potuto ucciderla nel giro di poche ore.

Malgrado la signora presentasse sintomi lievi, i medici sono voluti andare a fondo ed hanno fatto bene. L’hanno visitata e sottoposta ad una serie di esami, dai quale è emersa la patologia in corso. Resisi conto del fatto che non c’era un minuto da perdere, i sanitari hanno disposto l’immediato trasferimento della donna nella divisione di Cardiochirurgia del Policlinico di Catania. Qui è andata in sala operatoria subito. L’intervento chirurgico, iniziato di mattina, si è protratto fino a sera ed è stato indispensabile per salvare la vita alla paziente.

La diagnosi immediata in Cardiologia a Licata si è rivelata, perciò, fondamentale. Tra l’altro la donna non soffriva di alcuna patologia pregressa rispetto al cuore, non era ipertesa. Ma la dissecazione, considerato che aumenta progressivamente e finisce per chiudere i vasi, avrebbe finito per uccidere la signora nel giro di poche ore.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*