Blitz antimafia tra Palma di Montechiaro, Favara e Licata: i carabinieri arrestano 12 persone

I carabinieri di Palma di Montechiaro

Si chiama “Oro Bianco” l’operazione, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Palermo, e condotta all’alba di oggi dai carabinieri del comando provinciale di Agrigento tra Palma di Montechiaro, Favara e Licata.

Sono state eseguite, complessivamente, 35 ordinanze cautelari, 12 delle quali in carcere. L’accusa per gli indagati è di associazione per delinquere di stampo mafioso.

Secondo i magistrati della Dda gli indagati si sarebbero “avvalsi della forza di intimidazione del vincolo associativo e delle condizioni di assoggettamento ed omertà che ne derivano per commettere gravi delitti, acquisire la gestione o il controllo di attività economiche, di concessioni, di autorizzazioni, di appalti e servizi pubblici e procurare voti eleggendo propri rappresentanti in occasione delle consultazioni elettorali”.

Le indagini hanno avuto inizio a Palermo e decisivo viene considerato il contributo del collaboratore di giustizia Giuseppe Quaranta.

Gli arrestati in carcere sono: Rosario Pace, Domenico Manganello, Sarino Lauricella, Sarino Lo Vasco, Gioacchino Rosario Barragato, Salvatore Montalto, Tommaso Vitanza, Giuseppe Morgana, Gioacchino Pace, Salvatore Emanuele Pace, Giuseppe Blando. Ai domiciliari Calogero Lumia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*