Ben 50 bambini senza assistenza igienico – personale a scuola, proteste dei genitori

Genitori e figli

Condividi

L’anno scolastico è appena iniziato, ma non tutti i problemi sono stati risolti, anzi. E’ il caso dei circa 50 bambini diversamente abili che frequentano le scuole dell’obbligo a Licata. Bene, nessuno dei servizi loro dedicati a scuola, di competenza del Comune, è decollato, ed i genitori sono in grandi difficoltà.

“La data di inizio dell’anno scolastico – protestano i genitori – si conosce da mesi, eppure nessuno dei servizi per i nostri figli è decollato. Mancano l’assistenza alla comunicazione, il servizio di bus e quello igienico – personale. Certo, difficilmente questi servizi hanno inizio con l’anno scolastico, i ritardi sono purtroppo cronici, ma per quanto ci risulta stavolta non c’è nemmeno una data presunta di inizio”.

In questi giorni sono gli stessi genitori, quando è necessario, a raggiungere le scuole per assistere i rispettivi figli, ma non è detto che ciò sia sempre possibile. Bisogna, infatti, lasciare il lavoro per raggiungere gli edifici scolastici, ma si comprende bene quanto ciò sia difficile.

“Ci hanno detto – aggiungono i genitori – che il Comune avrebbe già stanziato le somme necessarie per due mesi, mentre per la rimanente parte dell’anno scolastico si ricorrerebbe ai fondi del Distretto socio sanitario. Per noi va bene qualunque cosa, purchè i servizi che spettano per legge ai nostri figli decollino in tempi brevi. Lo ribadiamo: senza questi interventi le famiglie sono in grande difficoltà”.

Ora si attende che il Comune prenda posizione su questa situazione. 

1 Comment

  1. Al fianco dei genitori di Licata in protesta, la lotta è una!
    Assistenti igienico-personale e genitori in lotta Slai Cobas sc Palermo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*