Piogge torrenziali del 2018, la Protezione Civile risarcisce le aziende agricole più colpite

Maltempo

Le aziende agricole licatesi che hanno subito danni in occasione delle forti piogge del 2018, potranno ottenere i contributi della Protezione Civole.

Lo ha reso noto il sindaco Pino Galanti, il quale ha pubblicato un avviso per annunciare che “entro e non oltre il 16 settembre 2019, i titolari di imprese agricole interessati, potranno presentare segnalazione dei danni subiti all’interno del territorio comunale”.

Ecco come fare per ottenere il risarcimento:

“Gli interessati – scrive il Comune – per poter accedere ai benefici della direttiva, dovranno presentare apposita domanda per la concessione del contributo e la relativa documentazione, da redigere utilizzando esclusivamente la modulistica allegata all’avviso. Va precisato che i contributi saranno concessi a favore di alcune categorie che operano nel settore agricolo e forestale e nelle zone rurali; che la direttiva si applica agli interventi favore delle piccole e medie imprese (PMI), costituite anche nella forma di associazioni e di organizzazioni di produttori, attive nel settore della produzione agricola primaria, per danni subiti alle strutture agricole, attrezzature, macchine, scorte vive e mezzi di produzione, a seguito del verificarsi di calamità naturali o di avversità atmosferiche assimilabili a calamità naturali; che potranno beneficiare dei contributi – si legge ancora nell’avviso – le imprese in difficoltà a condizione che lo stato di difficoltà sia direttamente imputabile alle perdite o ai danni subiti a causa degli eventi calamitosi; non potranno beneficiare le imprese destinatarie di ordini di recupero pendenti a seguito di precedenti decisioni della Commissione Europa che dichiara gli aiuti illegittimi e incompatibili con il mercato interno; gli aiuti dovranno essere erogati alle imprese entro 4 anni decorrenti dalla data del verificarsi dell’evento calamitoso”.

“Le domande – conclude il Comune – dovranno essere: 1. consegnate presso gli Ispettorati dell’Agricoltura territorialmente competenti; 2. trasmesse a posta raccomandata a/r agli Ispettorati dell’Agricoltura territorialmente competenti; 3. trasmesse al seguente indirizzo di posta elettronica certifica (PEC) del Dipartimento dell’Agricoltura della Regione Siciliana: dipartimento.agricoltura@certmail.regione.sicilia.it. Si comunica, infine, che per ulteriori informazioni gli interessati potranno rivolgersi all’Ufficio di Protezione Civile e che l’avviso e pubblicato all’Albo Pretorio on line e sul sito istituzionale www.comune.licata.ag.it sezione “Avvisi”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*