Vela, South Kensington ancora in trionfo: primo e secondo posto in Coppa Italia a Punta Ala

South Kensington

Arriva un altro successo per South Kensington, l’imbarcazione licatese (con equipaggio interamente siciliano) di Massimo Licata D’Andrea.

A Punta Ala, in Toscana, si è appena disputata la Coppa Italia, e South Kensington si è classificata al primo posto in Irc ed al secondo nella classifica combinata Irc e Orc, classe B Overall.

“Resta il rammarico – dice Marco Licata D’Andrea – dell’annullamento della prima giornata di regate per troppo vento e troppa onda. Sono molto orgoglioso della barca e del mio equipaggio di bravissimi ragazzi e bravi velisti, anche perché le barche concorrenti erano di livello molto alto. Naturalmente ringraziamo di cuore i nostri sponsor, fondamentali per raggiungere questi risultati, permettetemi di citarli tutti: I main sponsor Cuttitta srl, Lct, Omnia srl. E tutti gli altri importanti sponsor che ci sostengono: La Carmen trasporti, Masterfruit srl, Ortobig F.lli Decaro, Bonsignore b. E vigne, Bussiness consulting, Avimecc srl, Pfe srl, Consagra bartolo srl, Zirafi trasporti, Nautilhouse Licata, Aitras”.

L’equipaggio di South Kensington che si è aggiudicato il podio nella regata più importante d’Italia è: Massimo Licata D’Andrea (armatore e timoniere), Mimì Campo (tattico), Max Paxia (Tailer), Michelangelo Miceli (co-tailer), Pietro Costantino (drizze), Massimiliano Passariello (albero), Francesco Gennaro (Prodiere), Alberto Costa (Randa)”.

“Vorrei infine dire un sentito grazie – conclude Massimo Licata D’Andrea – a Marco Bruni e alla Doyle Italia, per il buon lavoro fatto sulle vele, vero motore della barca, e a Federico Ceccacci, un amico velista che ci ha tolto non pochi problemi per far sì che SK potesse raggiungere punta Ala. Ci ha permesso di fare delle soste tecniche provvidenziali, visto il cattivo tempo di questo periodo,  durante il trasferimento della barca dalla Sicilia a Punta Ala”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*