Una licatese è ricercatrice al Cern di Ginevra, la docente Cristina Tuvè oggi è stata al “Fermi”

Cristina Tuvè

Una licatese è ricercatrice del Cern di Ginevra. Si tratta di Cristina Tuvè, professoressa associata di Fisica Sperimentale all’Università di Catania.

La docente universitaria, che è originaria di Licata, stamani è stata all’istituto “Fermi”, guidato dalla preside Amelia Porrello, per partecipare ad un incontro sulla parità di genere dal titolo “Oltre l’8 marzo: quando non serve una data per essere donna”.

“La professoressa ha raccontato a studenti e studentesse – si legge in una nota diffusa dalla docente del “Fermi” Cettina Callea – la sua carriera nel settore della scienza. I ragazzi hanno dialogato con la scienziata lasciandosi ispirare dalle sue parole e partecipando in modo attivo con interventi personali sul ruolo della donna nella società odierna. La professoressa Tuvè ha sfatato luoghi comuni su professioni considerate da sempre solo maschili, soffermandosi sul concetto che la società può diventare paritaria soltanto se uomini e donne si sostengono a vicenda”. L’incontro è stato curato dalla docente Laura Pintacrona, referente alle Pari Opportunità.

(Foto Cettina Callea)

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*