Turismo, Pierfilippo Spoto: “Ripartiamo dai borghi, dalle esperienze, dalla Sicilia vera”

Pierfilippo Spoto

Per Pierfilippo Spoto, siciliano, esperto di turismo esperenziale, e fondatore di Val di Kam Sicanu, “dopo questo stop forzato che ci ha dato diversi spunti di riflessione, la Sicilia dei nostri borghi dimenticati sarà sicuramente una delle prime destinazione a ripartire. Sarà un viaggio all’insegna della scoperta e dell’esperienza, dove la bellezza della natura, i sapori di una volta, la storia millenaria e la “gente” saranno la vera risposta alla voglia di liberta’, spazi e sicurezza”.

Spoto dunque propone un “viaggio nell’”Ultima Sicilia”, quella sconosciuta, non turistica e lontana dalle dinamiche del turismo di massa. Una vacanza che pone al centro le “persone”, prima di tutto, dove la persona  non è solo chi viene a far visita, ma anche chi accoglie, perchè è lo star bene di entrambe le parti che porta ad una soddisfazione condivisa”.

“Nei borghi – aggiunge Spoto – la vita scorre ancora lenta, quasi per paura di allontanarsi troppo da un passato ancora presente. Dinamche lente e spesso legate alle tradizioni. Quattro passi appena e sei già in mezzo alla natura. Spesso i borghi sono raggiunti da pochi visitatori e ciò rende possibile la fruizione in sicurezza di ampi spazi”.

“Insomma – conclude Pierfilippo Spoto – un viaggio fatto di lentezza tipica di questi luoghi, dei sapori di una volta, di trekking, ma anche di semplici e totali immersioni nella natura, di incontri con artigiani, produttori e laboratori con gli stessi, di sciamani ed alchimisti, di famiglie del luogo e canuscitura”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*