Turismo: in Sicilia dopo il mezzo flop di giugno e luglio, ad agosto le presenze sono aumentate

La stagione estiva, e questa non è più una novità, dal punto di vista delle presenze turistiche, in Sicilia era partita decisamente male. A giugno ed a luglio si erano registrati, un po’ in tutta l’isola, sensibili cali di visitatori. Si attendeva agosto per una ripresa che, per fortuna, è arrivata.

Secondo i dati appena resi noti da Assoturismo – Confesercenti, ad agosto le presenze sono aumentate sensibilmente. Nel primo week end dello scorso mese è stato occupato il 79 per cento delle camere disponibili. E’ andata meglio nel lungo week end di ferragosto, durato addirittura quattro giorni. In quel caso l’89 per cento delle camere è stato riempito, contro il dato nazionale che si è fermato a quota 87 per cento.

Il dato si può applicare, senza ombra di dubbio, anche a Licata. Non siamo ancora in possesso dei numeri della stagione, ma sul fatto che a giugno e luglio la città abbia atto registrare un sensibile calo di presenze non ci sono dubbi. Anche qui, ad agosto, è andata decisamente meglio.

Una riflessione però va fatta: le strutture ricettive non possono certo andare avanti se lavorano solo ad agosto. In questo modo la tanto decantata destagionalizzazione rimane solo un sogno. Occorre lavorare sin da ora per la prossima stagione turistica, altrimenti il rischio di un altro flop, in tutta l’isola, è elevato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*