Tumore alla prostata, l’urologo licatese Angelo Territo: “Ecco come individuarlo e curarlo”

Angelo Territo

Il licatese Angelo Territo, specialista in Urologia, (specializzazione conseguita all’Università di Modena nel 2016 con la tesi sperimentale su “Gestione conservativa endourologica dei tumori uroteliali dell’alta via escretrice urinaria”), interviene su di una problematica di scottante attualità: il tumore alla prostata. 

Territo, nel luglio del 2010, presso l’Università degli Studi di Palermo, ha conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia con il massimo dei voti e la lode, discutendo la tesi sperimentale degna di menzione dal titolo “Il controllo dell’emostasi nella chirurgia conservativa del carcinoma renale”.

Nel giugno del 2016 ha conseguito il titolo di specialista in Urologia presso l’Università di Modena e Reggio Emilia, con il massimo dei voti e la lode, discutendo la tesi sperimentale dal titolo “Gestione conservativa endourologica dei tumori uroteliali dell’alta via escretrice urinaria”.  

Dal 2015 ad oggi sta realizzando una fellowship (super – specializzazione) in chirurgia minimamente invasiva (endourologia, laparoscopia) applicata all’uro – oncologia e trapianti di rene presso l’Ospedale Universitario Fundació Puigvert di Barcellona (Centro Urologico di riferimento in Europa), dove nel luglio 2015 ha partecipato al primo trapianto di rene robotico in Europa, realizzato dall’equipe diretta dal dottor Alberto Breda. Inoltre, collabora con l’Ospedale di Arnhem (Paesi Bassi), dove esegue interventi di chirurgia urologia con sistema robotico e con il laboratorio sperimentale di chirurgia robotica ORSI in Belgio (Vattikuti Robotic Surgery Institute) dove è trainer per il trapianto renale robotico.

Nel video che segue Angelo Territo illustra la patologia e presenta gli interventi possibili per la cura.

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*