“Troppo cari i voli per la Sicilia”, Annalisa Tardino interroga la Comunità Europea

Annalisa Tardino

“Puntuale come ogni anno alla vigilia dell’apertura della stagione turistica, e addirittura aggravato dal Covid-19 in questo 2021 che dovrebbe segnare il ritorno a una vita normale e la ripresa dell’economia, si ripropone in tutta la sua gravità il problema mai risolto del caro voli da e per la Sicilia”.

Arem Ricambi

Lo scrive in un’interrogazione Annalisa Tardino, europarlamentare licatese della Lega, coordinatrice ID in commissione Libe, che oggi ha presentato alla Commissione europea.

“Chiedere mille euro per un biglietto di andata e ritorno Alitalia di un Roma-Palermo vuol dire – aggiunge Tardino – stroncare sul nascere la speranza di far ripartire l’economia dell’Isola, che si fonda su turismo e sull’indotto generato e che sta facendo un grandissimo sforzo per uscire fuori dal tunnel della pandemia. Per questo ho chiesto all’Ue di intervenire urgentemente per riconoscere maggiori margini nei criteri di attribuzione dei requisiti di Obbligo di servizio pubblico nel caso delle isole italiane, quindi Sardegna inclusa, e di rivedere le norme sui servizi aerei, introducendo anche l’insularità tra le condizioni per riconoscere maggiore flessibilità in materia di aiuti di Stato, per favorire il turismo ma soprattutto gli spostamenti dei residenti”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*