Tra poche settimane la festa di Sant’Angelo, patrono di Licata: ecco il programma completo

La processione di Sant'Angelo

Ormai ci siamo quasi: nel 2020 a Licata avranno luogo le celebrazioni (che dureranno un anno intero) per gli 800 anni del martirio di Sant’Angelo, patrono della città. C’è grande fermento in vista di quell’appuntamento, ma intanto si approssimano i festeggiamenti del 2019 del santo ed il santuario ha reso noto il programma, che inizierà il 26 aprile e si concluderà il 6 maggio. Alle celebrazioni parteciperanno i priori provinciali d’Italia e di Malta dell’ordine Carmelitano, oltre alla comunità di Sant’Angelo Muxaro guidata dal parroco e dal sindaco.

Ecco il programma completo: dal 26 aprile al 4 maggio avrà luogo il Novenario del Santo, che prevede, l’adorazione, il rosario e la novena a partire dalle 17.30, ed alle 19la messa. Dal 26 al 30 aprile le “Giornate di riflessione”.  Il primo maggio la “Giornata dei lavoratori”, con la messa delle 19 che sarà celebrata da don Salvatore Licata, responsabile diocesano per la zona pastorale “Sant’Angelo”. Il 2 maggio la “Giornata della Famiglia”, con la messa delle 19 celebrata da don Giovanni Scordino. Il 3 maggio, per la “Giornata dei Defunti”, a celebrare la messa sarà don Angelo Santamaria. Il 4 maggio la “Giornata delle Vocazioni”, con la messa delle 19 che sarà celebrata da Roberto Toni O. Carm., priore provinciale della Provincia Italiana dei Carmelitani. A seguire i vespri, alla presenza delle autorità cittadine e dei padri carmelitani, con la traslazione dell’urna di Sant’Angelo sull’altare maggiore.

Il 5 maggio è il giorno della festa. Alle 8 i ceri “Massari”, “Piana”, “Comuni” e “Pecorai”, dalla chiesa saranno portati in piazza Elena. Alle 11 la messa in onore di Sant’Angelo sarà celebrata da Roberto Toni O.Carm., alla presenza delle autorità cittadine, dei Padri Carmelitani e della comunità di Sant’Angelo Muxaro guidato dall’arciprete don Giovanni Mangiapane. Alle 12.30 la benedizione dei “Muli Parati” sul sagrato del santuario. Alle 19 la messa celebrata da JosephSaliba O.Carm., priore provinciale della Provincia Maltese dei padri carmelitani. Alle 20 la processione dell’urna di Sant’Angelo.

Il 6 maggio i festeggiamenti si concluderanno alle 20 con il te deum di ringraziamento e la riposizione dell’urna nella cappella a destra dell’altare maggiore.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*