Tari, interviene la Lega di Licata: “Si sospenda la riscossione per almeno un semestre”

La tassa sui rifiuti

“Assistiamo sbigottiti ad una surreale decisione assunta dal Consiglio comunale in materia di tassa sui rifiuti. Un assurdo aumento sulla Tari 2020 che non può in alcun modo trovare riscontro nell’espletamento di un servizio che resta scadente e lontano da standard accettabili”.

Lo scrive, in una nota, la sezione cittadina della Lega.

“Consiglio comunale e amministrazione hanno pensato bene – aggiunge la Lega – di trovare la soluzione più breve e facilmente attuabile: caricare tutta la necessaria copertura finanziaria del servizio sulle spalle di quanti già pagano. Con un aggravio di costi insostenibile in un momento già di per se pesantissimo e ulteriormente peggiorato dalla pandemia planetaria. La gente non ha lavorato e dal Comune, invece di aiuti, arrivano tasse (tra le più alte) che finiranno per affossare ancora di più l’economia cittadina”.

Poi la Lçega passa alle proposte. 

“Le nostre richieste come sezione Lega di Licata sono semplici: si dovrebbe a nostro avviso valutare – si legge ancora nel documento – un saldo e stralcio delle cartelle con agevolazioni nei pagamenti e, condizione indispensabile, è necessaria la riqualificazione dell’Ufficio Tributi: non è stata aggiornata la banca dati e pertanto continua a pagare solo chi ha sempre pagato (subendo i rincari). Ma, per fare ciò, bisogna ristrutturare l’ufficio e proporre protocolli di intesa al fisco. Riteniamo inoltre indispensabile la sospensione del pagamento della tassa sui rifiuti per almeno un semestre. Abbiamo l’impressione che amministrazione e consiglio comunale non vivano a Licata e non sappiano le gravissime difficoltà con cui si trovano quotidianamente a dover fare i conti moltissime famiglie licatesi. Che oggi non potrebbero mai pagare la Tari.

Chiediamo di essere tenuti in considerazione per eventuali tavoli tecnici che verranno organizzati per discutere la problematica”.

“Abbiamo poi avuto modo di leggere due prese di posizione da parte del Partito democratico in materia di Tari: interventi di critica e condanna. Ma, ci chiediamo, è lo stesso PD – conclude la Lega – che ha all’interno della giunta Galanti un assessore? Perchè in quel caso, come per la Tari 2020, i conti (politici) non tornerebbero!”. 

2 Comments

  1. Non ci vuole solo la sospensione ma l annullamento della delibera che ha permesso di fare questo. Non ci sto sono cifre che non si possono pagare

    • La bolletta della tari e la seconda volta che arriva però nella seconda ché mi sembra giusta il comune non à inserito che mia figlia non è residente à licata di più di un anno puntò

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*