Stop ad assembramenti nel corso della movida, multe e denunce per chi ha infranto le regole

Volante della polizia

Tutte le forze dell’ordine, nel sabato sera, sono state impegnate nei controlli nei locali pubblici per scongiurare gli assembramenti che potrebbero provocare il contagio da Covid 19. L’intervento è stato eseguito su imput del prefetto di Agrigento. Ovviamente i controlli servono anche per combattere il consumo di droghe e l’abuso di alcol.

“Nel corso dell’attività posta in essere da personale della Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza, si è avuto modo di registrare – si legge in un comunicato stampa della Questura di Agrigento – una risposta positiva da parte della cittadinanza che, tranne in pochi casi isolati, indossava i previsti dispositivi di protezione individuale oltre al mantenimento della distanza di sicurezza imposta dalle norme in materia di antiassembramento. Nel corso del controllo svolto nella serata di sabato, protrattosi anche alle ore notturne, sono state identificate 53 persone, è stato denunciato all’autorità giudiziaria e sanzionato un cittadino italiano per atti contrari alla pubblica decenza al quale, contestualmente, è stato applicato il c.d. Daspo urbano, ed è stata elevata una sanzione amministrativa ad un soggetto che risultava sprovvisto dei previsti dispositivi di protezione”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*