Settantasei anni fa lo sbarco Alleato a Licata, il 9 e 10 luglio due giorni di commemorazione

Lo sbarco alleato

In occasione del settantaseiesimo anniversario dello Sbarco Alleato a Licata (10 luglio 1943), l’associazione Memento, in collaborazione con il Comune, ha organizzato, per il 10 luglio, un evento che mette insieme storia, promozione del territorio ed ipotesi di sviluppo turistico – culturale di Licata.

Ecco il programma: Alle 10 di mercoledì 10 luglio il raduno delle autorità al municipio. Alle 10.30 la commemorazione alla villa comunale “Regina Elena”, con l’intervento del sindaco Pino Galanti e dello storico Victor Tory Failmezger, quindi la deposizione di corone di fiori commemorative, davanti al monumento alla terza divisione di fanteria Usa e ai civili caduti durante lo sbarco. Alle 11 la scopertura di una lapide commemorativa alla duecentosettesima divisione costiera presso il porto. Quindi la visita guidata ai luoghi dello sbarco a cura di Memento.

Alle 18.30 nello stabilimento Miramare della spiaggia della Poliscia un incontro culturale, con l’omaggio commemorativo ai caduti in mare, da Capo Sella a Mollarella. Interverranno: Teresa Fiore della Montclair State University, lo storico Failmezger e Luigi Settimi, presidente dell’associazione terza divisione di fanteria Usa in Italia.

Quindi la proiezione di un video tributo dei testimoni dello sbarco e le conclusioni a cura di un rappresentante dell’associazione Memento.

Nel primo pomeriggio di oggi la Pro Loco e l’associazione Finziade hanno diffuso una nota per annunciare che alle iniziative per commemorare lo sbarco parteciperanno anche loro.

“Il Gruppo Archeologico “Finziade” e la Pro Loco Licata apriranno al pubblico – si legge nella nota – la mostra dei cimeli della Seconda Guerra Mondiale nei giorni 9 e 10 luglio, dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20. Durante la visita alla mostra verranno proiettati filmati d’epoca dello Sbarco a Licata che è stata la prima città presa dagli Alleati.  L’importanza della città di Licata era dovuta al porto che era dotato di infrastrutture che ha permesso all’esercito Americano una rapida avanzata. L’evento rientra tra le attività che il Comune di Licata ha predisposto per ricordare l’operazione Husky avvenuta in Sicilia. Nelle stesse giornate verrà riaperto il Rifugio Antiaereo”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*