Servono 150 mila euro per riaprire il Carmine

Il complesso conventuale del Carmine

E’ l’importo necessario per rifare il tetto della chiesa della Madonna del Carmelo, splendido esempio di barocco siciliano. La chiesa, che si trova nel centralissimo corso Roma, ed è attigua al convento dei Carmelitani (nel medioevo uno dei più importanti della Sicilia), è chiusa ormai da circa un mese a causa dei problemi riscontrati nella copertura.

Nei giorni scorsi la Soprintendenza ai beni culturali ed archeologici di Agrigento, la Curia arcivescovile ed il Comune, hanno eseguito un sopralluogo nel tempio. Hanno raggiunto il tetto e rilevato che sono necessari interventi urgenti per rifare la copertura. La somma indispensabile per eseguire le opere,  pari a 150.000 euro, potrebbe essere prelevata dal Fondo del Ministero degli Interni che prevede interventi proprio per gli edifici ecclesiastici. Lo stesso che ha finanziato il restauro della chiesa di San Francesco. 

“Riteniamo sia possibile – ha annunciato il sindaco Angelo Cambiano – attingere al fondo in questione. Grazie alla collaborazione tra Comune, Curia e Soprintendenza, potremmo raggiungere presto l’obiettivo, ed operare per riaprire il Carmine”. 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*