Serie D: il Licata (per un tempo e mezzo in 10) inizia male: sconfitto a Marina di Ragusa

Marina di Ragusa - Licata

E’ un Licata da rivedere, non ci sono dubbi, quello che oggi ha esordito nella seconda stagione consecutiva in D a Marina di Ragusa, ed ha perduto. I padroni di casa hanno segnato il gol del definitivo 1 – 0 all’89 con Retucci.

Ai gialloblù è andata male, dunque, ma a loro parziale discolpa c’è da dire che hanno giocato per un tempo e mezzo con un uomo in meno. Al 26’, infatti, l’arbitro ha espulso Dall’Oglio per una spinta a Schema, lanciato a rete. Così il tecnico Campanella è stato costretto a rivedere l’assetto tattico della sua squadra, badando anche a coprirsi.

Ecco la cronaca:

A partire meglio è il Marina di Ragusa, che al 7’ colpisce la parte alta della traversa della porta difesa dal giovane Moschella. Al 26’ il Licata rimane in 10 uomini per l’espulsione di Dall’Oglio, reo di avere strattonato Schena, lanciato a rete. Passano 4 minuti ed il Marina di Ragusa è ancora pericoloso con Schisciano, ma Montella è bravo a respingere in corner.

Per la prima conclusione del Licata bisogna attendere il 39’quando Adeyemo, dopo un’azione travolgente di Cannavò, calcia a rete, ma il portiere avversario devia in angolo. Ultimo brivido al 46’, quando i locali vanno vicini al gol con Mauro, che da distanza ravvicinata mette fuori di un niente.

Nella ripresa, di fatto, attacca solo il Licata malgrado l’inferiorità numerica, ma le occasioni da gol non sono tante. Al 23’ Tourè, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, da un metro manca la deviazione vincente. Al 32’ la migliore occasione della partita capita sui piedi di Lautaro, ma da due passi il calciatore del Licata calcia alto. Ma al 44’ il Marina di Ragusa tira per la prima volta nel secondo tempo e segna con Retucci il gol che vale tre punti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*