Sentenza del giudice Genna del Tribunale di Agrigento, tre licatesi assolti dalle accuse

Il tribunale di Agrigento

Tre licatesi sono stati assolti dal giudice Antonio Genna, del Tribunale di Agrigento, dalle ipotesi di reato di cui erano accusati.

Si tratta di S.A., assistito dall’avvocato Giuseppe Sorriso, G.L., assistito dall’avvocato Angelo Benvenuto e C.F., assistito dall’avvocato Salvatore Manganello.

Nell’aprile del 2017 per tutti e tre il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Agrigento, Francesco Provenzano, decise il rinvio a giudizio.

S.A. era accusato di essere stato autori di furti ed estorsioni nel periodo compreso tra il 2013 ed il 2014, gli altri due erano accusati di avere formato, in concorso tra loro, un atto pubblico falso.

A condurre l’indagine erano stati i carabinieri, avvalendosi anche di intercettazioni ambientali e telefoniche, oltre che delle denunce presentate in caserma.

Il Pubblico Ministero, al termine della propria requisitoria, aveva chiesto 3 anni e 4 mesi per S.A., due anni e sei mesi per gli altri due imputati.

Ora  il giudice del Tribunale di Agrigento, Antonio Genna, ha assolto il primo per non avere commesso il fatto e gli altri due imputati “perché il fatto non sussiste”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*