Sant’Angelo, esclusiva del Fondo Librario Antico: a Vizzini alcuni pezzi di legno e argento dell’urna

Disegno di Sant'Angelo

Il Fondo Librario Antico di Licata, diretto da Angelo Mazzerbo, si conferma fonte inesauribile di “tesori” sulla storia della città. 

Oggi, in omaggio al patrono Sant’Angelo, sulla pagina Facebook del fondo sono stati pubblicati documenti antichissimi che riguardano una serie di attività del Comune, nel corso dei secoli, relative alla festa patronale. Sono tutti documenti inediti, pubblicati in esclusiva.

Ecco cosa pubblica il Fondo: “Disegno raffigurante Sant’Angelo – si legge nel post – con lo stemma della città di Licata. Il disegno, realizzato su pergamena è del 1632. Immagine 2: Marzo 1557, preparazione dei Muli Parati, acquisto di corda di colore giallo. Immagine 3: 7 Maggio 1619, acquisto di una sottotazza d’argento alla Fiera di Sant’Angelo per regalarlo all’Alfiere della Compagnia Spagnola agli ordini del Mastro di Campo Lopez De Mendoza Y Mandragon. Immagine 4 – 5: 2 Marzo 1632 – aggiunge il Fondo – su richiesta dei Giurati della Città di Vizzini (12 febbraio 1632) i Giurati della Città di Licata donano al Padre Antonino Geleri due reliquie: un pezzo di argento e un pezzo di legno della vecchia urna di Sant’ Angelo da custodire nella Chiesa di Sant’Angelo a Vizzini”.

Ed ancora: “Immagine 6: 20 Agosto 1695, acquisto di un panno rosso per realizzare la fodera alla cassa (Caxia da cui Cascia) di legno che conserva a sua volta quella d’argento contenente le reliquie del Santo Patrono. Immagine 7: 26 Aprile 1711, acquisto di cera lavorata per l’altare di Sant’Angelo all’interno dell’omonima chiesa. Immagini 8 – 9: 14 Maggio 1711, acquisto – si legge ancora nel post del Fondo Librario Antico – acquisto di tanta cera lavorata per i Padri del Convento dei Cappuccini e per i Padri del Convento di Santa Maria di Gesù per la processione del Santo Patrono. Immagini 10 – 11: 19 Aprile 1838, pagamento dei lavori all’appaltatore (mastro Angelo Bonelli) e agli architetti per la perizia (Saverio Bonelli e Angelo Ingrao) riguardante i lavori di costruzione e sistemazione della Porta Maggiore del Tempio di Sant’Angelo per l’Architrave danneggiato e Frontespizio. Immagine 12: 15 Aprile 1929
Riunione del Comitato “Festeggiamenti Patrono S. Angelo” (periodo fascista)”.

(Foto Fondo Librario Antico) 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*