Sant’Angelo è tornato a casa, le spoglie del Martire Carmelitano sono di nuovo a Licata

Sant'Angelo

La tradizionale processione della domenica successiva a Ferragosto, quella che si organizza da secoli per ringraziare il Patrono per avere liberato Licata dalla peste, quest’anno a causa del Covid 19 non potrà esserci, ma in ogni caso la città stasera ha accolto Sant’Angelo al ritorno a casa.

Intorno alle 20 le spoglie mortali del Martire Carmelitano, che oggi erano state in pellegrinaggio tra Agrigento, Sant’Angelo Muxaro e Palma di Montechiaro, sono arrivate a Licata. La teca trasparente, sistemata su un pk, ha attraversato le vie della città, passando davanti al municipio, fino ad arrivare in piazza Sant’Angelo, sede del santuario.

Forze dell’ordine e volontari di Protezione Civile hanno fatto rispettare il distanziamento. Da pochi minuti, nel santuario patronale, è iniziata la messa solenne.

(Foto Angelo Pisano FB)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*