Sant’Angelo, è siciliano il nuovo rettore del santuario: il carmelitano padre Antonino Mascali

Padre Antonino Mascali

Un carmelitano siciliano, di Randazzo, è il nuovo rettore del santuario di Sant’Angelo.

Si tratta di padre Antonino Mascali, 51 anni, ordinato sacerdote il 26 febbraio del 2011.

I Padri Carmelitani, come è noto, sono tornati a Licata e si insedieranno formalmente nel convento di piazza Sant’Angelo il prossimo 8 marzo. Dei quattro frati che si occuperanno di convento e chiesa, padre Mascali è stato nominato rettore del santuario.

“Inizia il suo cammino di formazione nella Provincia Italiana dei Carmelitani il 10 settembre 2001 ad Albano Laziale, dopo un anno di esperienza fatta nel Convento di Santa Lucia alla Castellina a Firenze. Svolge il suo anno di noviziato – si legge sul sito del santuario di Sant’Angelo – a Bologna nel 2003-2004, e a Bologna ha emesso la sua Prima Professione nell’Ordine Carmelitano il 4 settembre 2004 ed è stato ordinato sacerdote il 26 febbraio 2011 dall’Arcivescovo S. Ecc.za Mons. Pio Vittorio Vigo, Vescovo di Acireale, nella Basilica Santa Maria Assunta in Randazzo. Sempre nel 2011 viene nominato Vice Parroco nella Basilica dei Ss. Martino e Silvestro ai Monti a Roma. Nell’ottobre del 2014 riceve la nomina di Vice Parroco nella Parrocchia N. S. del Carmine a Cagliari, dove l’anno successivo diventerà Parroco.
Dal 2018 è Assistente Provinciale del Terz’Ordine Carmelitano (TOC) e dal 1 marzo 2020, Rettore e Priore di Sant’Angelo a Licata”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*