Rosa, il ricordo non muore: in tanti alla “Putia” per rendere omaggio alla cantante popolare

Mel Vizzi e altri artisti

Condividi

Mel Vizzi, Giusy Schillirò, Fulvio Cama, Daniele Costa, insieme ad altri artisti, davanti alla “Putia” di corso Vittorio Emanuele hanno ricordato Rosa Balistreri nell’anniversario della sua morte. Un evento che ha richiamato un folto pubblico che ha ascoltato le canzoni di Rosa ed i versi declamati dagli artisti presenti.

“Abbiamo ricordato Rosa – è il commento di Mel Vizzi – senza spettacolarizzazione, ma con molto phatos intriso di verità, storia, ricordi e riflessioni. Grazie a quanti hanno voluto, insieme a noi, renderle onore. Grazie a Daniele Costa che ha preparato un’installazione artistica del nostro laboratorio per l’evento. Artisti sono arrivati da lontano, anche da oltre lo Stretto. Il pubblico ha potuto ascoltare testimonianze su Rosa, vere, forti e inedite. Abbiamo presentato alcuni Disegni (sconosciuti al grande pubblico) che ritraggono Rosa da viva “casa-casa” come amo dire io, ma anche in versione unica: Rosa nella bara dell’ultimo viaggio! (Opere di Felice Mario Antonio Liotti che insieme a sua moglie ebbe Rosa ospite a casa per parecchio tempo) e per questa occasione sono arrivati da Palermo”.

“E poi – aggiunge Vizzi – oltre ai versi tratti da mie Cunti, sono stati declamati versi inediti della stessa Rosa forniti da Felice ma anche da Lillo Calogero Catania (co-autore insieme a Rosa di brani famosi come “Quannu iu moru” e di altri inediti come “A me vita”. Dalla Calabria è arrivato il cantastorie Fulvio Cama, da Catania Giusy Schilirò, e tanti altri amici, di Rosa e nostri, da Palermo e da varie località siciliane”.

(Foto di Daniele Costa)

2 Comments

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*