“Risultava in pausa, ma era alla guida del camion”, maxi multa per un autotrasportatore

Polizia stradale

Maxi multa della Polizia Stradale per un autotrasportatore, fermato sulla statale 115 all’ingresso di Palma di Montechiaro. L’uomo, secondo gli agenti avrebbe “alterato il dispositivo tachigrafo digitale, attraverso la manomissione del sensore di movimento, con un dispositivo di alterazione che veniva azionato mediante interruttore occultato a fianco del sedile del conducente. Uno stratagemma – scrive la Questura di Agrigento – che gli ha consentito di risultare in pausa mentre in realtà si trovava alla guida”.

“Il mezzo è stato fermato – aggiunge la Questura – in territorio di Palma di Montechiaro; durante un controllo approfondito dei dati registrati dal cronotachigrafo sono emerse alcune anomalie, che hanno indotto gli operatori, in applicazione di specifica facoltà consentita dal Codice della Strada, di scortare il veicolo presso officina autorizzata. Al conducente è stata irrogata, conseguentemente, una sanzione amministrativa di circa 1700 euro, con la decurtazione di 10 punti-patente, e il ritiro immediato della stessa ai fini della sospensione da 15 giorni a 3 mesi. L’impianto di alterazione è stato smontato e sottoposto a sequestro”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*