“Ripuliamo la grotta di San Calogero”, Santa Maria La Vetere chiama i volontari a raccolta

La grotta di San Calogero

Volontari chiamati a raccolta per ripulire l’area della grotta di San Calogero, sotto alla chiesa di Pompei. L’iniziativa è della parrocchia Santa Maria La Vetere, retta da padre Giovanni Scordino, che attraverso Facebook ha lanciato un appello alla partecipazione.

“Sabato mattina – si legge sulla pagina di Santa Maria La Vetere – 9 settembre, dalle 9, proveremo a dare una ripulita all’area della grotta di San Calogero. Chiunque volesse dare una mano non deve fare altro che presentarsi, attrezzato con scarpe e abbigliamento adatto, ma soprattutto robusti guanti da lavoro”.

Nell’area in questione fino al ‘700 sorgeva una piccola chiesa dedicata a San Calogero, poi demolita. Il sito è molto antico e sin dall’anno mille vi si erano insediati i monaci Basiliani provenienti dall’Africa. Nacque allora, nella zona, il culto del santo nero. Culto che non è stato affatto dimenticato. Il simulacro di San Calogero, custodito a sinistra dell’altare maggiore di Santa Maria La Vetere, un giorno all’anno viene condotto in processione per le vie dei quartieri Santa Maria, San Calogero, San Paolo e Cotturo.

(Foto Santa Maria La Vetere Fb) 

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*