Raccolta fondi per l’ospedale, acquistati un ventilatore polmonare ed un defibrillatore

L'ospedale San Giacomo d'Altopasso

Grazie alla solidarietà, l’ospedale di Licata si arricchisce di due nuove apparecchiature: un ventilatore polmonare neonatale donato dal consorzio Mundiale Melone Red e che andrà al reparto di Pediatria; ed un defibrillatore semiautomatico che il socio Conad ha consegnato in comodato d’uso alla tenda Covid allestita accanto al pronto soccorso del San Giacomo d’Altopasso. A pandemia finita, il defibrillatore sarà installato in una zona della città, a disposizione della collettività intera.

“Questi ulteriori presidi – scrive Antonello Filippo Di Mino, che ha promosso la raccolta fondi on line – ci daranno una maggiore sicurezza per chi vive nel territorio, perché ci sarà una vita dopo il coronavirus e avere qualcosa che ci possa garantire una qualità di vita migliore ci permetterà di non sentirci disagiati”.

Da Dimino, inoltre, arriva un appello a tutti i licatesi.

“Vedo purtroppo – scrive – che ci sono molte persone che credono, che essendoci stati pochi casi a Licata, siamo tranquilli, niente di più sbagliato!!! È difficile rimanere a casa lo so, ma più osserviamo le regole, prima usciamo da questa guerra!!! Spero che queste notizie vi rendano meno difficoltoso questo momento di isolamento, grazie di cuore a tutti”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*