Questione Tari, l’Udicon annuncia una class action nei confronti del Comune di Licata

Antonino Amato

L’Udicon, Unione per la difesa dei consumatori, annuncia una “una class action collettiva nei confronti del Comune per far riconoscere ai cittadini il loro sacrosanto diritto ad aver riconosciuto quanto richiesto”.

Il riferimento è alla questione rifiuti ed alla Tari.

Di fatto l’Udicon, presieduta da Antonino Amato, ritiene che “come previsto dalla legge e dal regolamento comunale, per il periodo in cui la raccolta dei rifiuti non è stata eseguita, la Tari non va pagata”.

“Il periodo a cui ci riferiamo – scrive l’Udicon – è quello compreso tra agosto e dicembre del 2017. Il sindaco ci ha detto che i cittadini dovevano chiedere il non pagamento o la restituzione delle somme pagate per la tassa sulla spazzatura al commissario che amministrava il Comune in quel periodo. Ma al primo cittadino vorremmo ricordare che la continuità amministrativa è sempre esistita ed inoltre una legge ed una norma regolamentare vanno applicate. E’ sulla scorta di queste considerazioni che siamo pronti alla class action nei confronti del Comune”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*