Progetto per l’inclusione attiva, il Comune di Licata oggi ha assunto diciassette persone

Inclusione attiva

Due psicologi, sette educatori professionali ed otto assistenti sociali, stamani al Comune hanno firmato il contratto per la realizzazione del progetto che consentirà l’attuazione del Sostegno all’Inclusione Attiva – Sia, a valere sul Fondo sociale europeo.

La firma sul contratto è avvenuta nell’aula consiliare del Comune, alla “presenza – scrive l’ente – del sindaco Giuseppe Galanti, del suo vice Antonio Montana, dell’assessore ai Servizi Sociali Violetta Callea, del presidente del consiglio comunale Giuseppe Russotto e del segretario generale Laura Tartaglia”.

“Gli operatori assunti – aggiunge il Comune – provvederanno alla presa in carico del nucleo familiare attraverso la valutazione multidimensionale, i progetti personalizzati in favore dei beneficiari del Reddito di Cittadinanza e del Reddito di Inclusione. Il tutto avverrà attraverso l’attivazione di interventi socio – educativi, sostegno psicologico e attivazione lavorativa. Alla sottoscrizione dei contratti ha assistito anche la coordinatrice del Distretto Socio Sanitario D5 costituito dai Comuni di Licata (capofila) e Palma di Montechiaro, Silvana Burgio”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*