Plesso “Profumo”, il comitato di quartiere ribadisce la proposta: “Affidatelo a noi”

Il plesso "Profumo"

Condividi

Il plesso “Profumo”, la scuola del quartiere San Calogero che ormai da oltre un mese è chiusa in seguito al trasferimento della sezione di Scienze Umane del liceo “Linares” in piazza Gondar, rimane al centro dell’attenzione.

Due giorni fa i residenti dei quartieri San Calogero e San Paolo si erano rivolti al Comune, chiedendo di “scongiurare l’abbandono della struttura, che equivarrebbe a consegnarla ai vandali”.

Oggi sulla questione interviene il Comitato di quartiere San Calogero.

“Già nella scorsa primavera – scrive il comitato in una nota – avevamo presentato al Comune il progetto “Piano Arte” che prevede la realizzazione di una serie di interventi, non solo all’interno del plesso “Profumo”, che partendo dall’arte riqualificherebbero l’intero quartiere, contando sulla disponibilità già manifestata dei residenti della zona, e la collaborazione dell’associazione Qanat. Uno di questi è stato già realizzato: il murale dedicato a Rosa Balistreri, in piano San Calogero, a cura della pittrice toscana Paola Prato. L’ormai ex scuola potrebbe diventare, a nostro avviso, un contenitore di laboratori artistici rivolti ai giovani della zona, una residenza per artisti, un’officina culturale”.

“Ribadiamo – conclude il Comitato San Calogero – perciò la nostra proposta: affidate a noi il plesso “Profumo”. Siamo pronti ad incontrare il commissario straordinario del Comune, Mariagrazia Brandara, per un confronto sullo stabile del Comune”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*