Per la droga ha perso il figlio, ora gira le scuole per parlare ai ragazzi: giovedì sarà al “Linares”

Giampietro Ghidini

C’è un genitore che ha perduto il figlio di 16 anni a causa di una droga sintetica. Ora il papà gira le scuole d’Italia per parlare del rapporto tra genitori e figli adolescenti, e giovedì sarà a Licata.

Lui si chiama Giampietro Ghidini ed è il fondatore dell’associazione “Ema Pesciolinorosso”. Giovedì 14 sarà al liceo “Vincenzo Linares”. Alle 9.30 incontrerà gli studenti, mentre l’incontro delle 16.30 sarà aperto a tutti.  

Interverrà all’incontro Carolina Bocca, una mamma che ha salvato il proprio figlio dalla droga, reagendo alla disperazione e rimettendo in discussione sé stessa e la sua vita.

“Ascoltare una testimonianza così forte – commenta la dirigente scolastica del “Linares”, Rosetta Greco – sarà per tutti un’occasione per comprendere la forza dell’amore ed incoraggiare un dialogo aperto e costruttivo con gli adolescenti. Sono convinta che valga la pena ascoltare la voce di papà Gianpietro, perché dal suo immenso dolore ha saputo cogliere l’opportunità di raccontare a genitori e insegnanti come superare l’incomunicabilità fra generazioni e soprattutto come intervenire per aiutare ragazzi fragili”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*