Per il Licata seconda vittoria in quattro giorni, basta l’eurogol di Civilleri per battere il Paternò

Licata Paternò

di William Vitali

Secondo successo consecutivo in pochi giorni per il Licata che al “Dino Liotta” supera di misura il Paternò, al termine di una partita combattuta e molto nervosa.

Mattatore di giornata è Civilleri, autore di un gol da cineteca che consente ai gialloblù di salire al quinto posto in coabitazione col Biancavilla.

Avvio di partita sprint delle Aquile che già al 5′ hanno la chance di sbloccare l’incontro dal dischetto; Cannavò, però, infallibile dagli undici metri finora, sbaglia calciando a lato. Il Paternò risponde due minuti dopo con la chance di testa per Raia che da corner non inquadra la porta.

Dopo le iniziali emozioni, il primo tempo scorre via senza particolari sussulti.

La ripresa comincia sulla falsariga di fine prima frazione, all’insegna di ritmi lenti e col Licata che prova a rendersi pericoloso con un paio di conclusioni velleitarie.

Ma al 67′ sul cross di Catalano, Civilleri si coordina e al volo manda il pallone sotto la traversa, firmando l’eurogol che sblocca il match. A preservare il vantaggio ci pensa due minuti dopo Maltese che salva sulla linea di porta su una carambola in area.

La partita si accende e regala ultimi palpitanti venti minuti. Al 72′ Treppiedi scarica una gran botta dalla distanza alzata in angolo da Cavalli. Due minuti dopo è Di Carlo ad essere reattivo sulla girata al volo di Di Stefano. All’81’ Napolitano ha la possibilità in ripartenza di chiudere il match ma, tutto solo, trova la risposta di Cavalli.

In pieno recupero, al 93′, è ancora Maltese provvidenziale ad anticipare il subentrato Ferraguto e a sancire la vittoria del Licata.

Una vittoria sofferta che il Licata con la forza dei nervi è riuscito a portare a casa per merito anche della giocata decisiva e spettacolare di Civilleri

Formazioni:

Licata (4-3-2-1): Di Carlo; Mazzamuto, Maltese, Guarino, Brunetti; Treppiedi (dall’85’ Camacho), Civilleri, Frisenna; Rossitto (dal 51′ Napolitano), Catalano (dal 72′ Cappello); Cannavò. All.Campanella 

Paternò (3-5-2): Cavalli; Mazzotti, Raia (dal 37′ Bonatempo), Dall’Oglio; Santapaola, Truglio (dal 71’Scapellato), Cozza, Puglisi (dal 93′ Ferraguto), Guarnera (dal 66′ Maiorano); Di Stefano, La Piana (dal 56′ Khoris). All.Catalano

Arbitro: Borriello di Arezzo

Ammonizioni: Brunetti, Cozza, Puglisi, Mazzamuto

Calci d’angolo: 7-5

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*