Palasport chiuso e palestre vietate a causa del Covid, l’Evergreen costretta a rinunciare alla D

Asd Evergreen Licata

La scorsa settimana l’Evergreen Licata, società di pallavolo femminile, era stata promossa in serie D. Nel momento in cui l’emergenza Covid 19 aveva “stoppato” i campionati, il club licatese era in testa alla Prima Divisione, a punteggio pieno. Il torneo, come tutti gli altri, non è mai ripreso, perciò il comitato provinciale Akranis, d’ufficio, ha ammesso l’Evergreen alla serie superiore.

Ieri Donatella Italiano, presidente della società licatese, ha annunciato la rinuncia alla serie D.

“La causa della nostra rinuncia – sono le parole di Italiano – è legata alla mancanza di un impianto omologato per disputare le gare interne di serie D. Il palazzetto dello sport continua a rimanere chiuso ed i presidi delle scuole, a causa dell’emergenza Covid 19, non possono concedere l’utilizzo della palestre. Si tratta, dunque, di una scelta obbligata: anche se siamo molto dispiaciuti, rinunciamo alla serie D e disputeremo per la seconda stagione il campionato di Prima Divisione”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*