Ordinanza Musumeci, la Polizia Municipale: “Ecco cosa resta aperto e che cosa chiude”

Polizia municipale Licata

In tanti, soprattutto per quanto riguarda i negozi, continuano a chiedersi cosa si potrà fare e cosa no in Sicilia da domani, quando avrà inizio la “Zona Rossa”.

La Polizia Municipale, in serata, ha pubblicato un post sulla propria pagina per definire i dettagli dell’ordinanza Musumeci.

“Considerato il corposo numero di messaggi con la richiesta di chiarimenti, cerchiamo di dare qualche informazione utile – scrivono i vigili urbani – circa i maggiori dubbi su ciò che si potrà fare e cosa no da domani 17/1/2021 in Sicilia. I bar potranno fare solo asporto ma fino alle 18 e non più fino alle 22. I ristoranti, le pizzerie, le pasticcerie, le paninerie, potranno fare solo asporto fino alle 22. La consegna a domicilio degli alimenti si potrà fare senza limite orario”.

I centri estetici – aggiunge la Polizia Municipale – restano chiusi mentre parrucchieri e barbieri restano aperti. Aperti anche alimentari, abbigliamento ma solo per bambini, autosaloni, officine, ferramenta, pompe funebri, profumerie, ottici, lavanderie, fiorai, librerie, cartolerie, alimenti per animali, tabaccai, edicole, farmacie, parafarmacie, distributori automatici, studi professionali”.

“Scuole in presenza: Infanzia, primarie e primo anno di scuola media. Il resto, didattica a distanza. A differenza del resto d’Italia, nella nostra regione non sono consentite – conclude la Polizia Municipale – visite a parenti o amici a meno che non si tratti di una visita di necessità (anziani soli, persone non autosufficienti ecc….). Gli spostamenti sono consentiti solo per motivi di lavoro, salute, necessità non previste o per fruire delle attività non sospese. Sport solo di tipo individuale e all’aperto”.

1 Comment

Rispondi a Ale Annulla risposta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*