Nuovo mercato ortofrutticolo, gli studenti del “Fermi” monitorano i lavori di costruzione

Studenti Fermi

Nuove iniziative nell’istituto “Fermi” di Licata, diretto dalla preside Amelia Porrello.

Ad illustrarci uno di questi progetti, inviandoci una breve nota che pubblichiamo volentieri, è stato Antonio Ballacchino, studente della quinta A Cat.

Ecco ciò che ha scritto l’allievo del “Fermi”:

“Si chiama “A scuola di OpenCoesione” il progetto che, ormai da qualche mese, vede interessate la IV A C.A.T e la IV A T.E.N dell’ITT Ines Giganti Curella dell’ IIS Fermi di Licata diretto dalla Dirigente Scolastica Prof.ssa Amelia Porrello. Le due classi articolate sono coordinate dalle professoresse Cettina Callea e Giuseppina Incorvaia. Il team si chiama “Reazione a CaTena”. Tale progetto, a cui hanno aderito tantissime scuole d’Italia, ha come scopo principale il monitoraggio civico di fondi che vengono stanziati dall’Unione Europea al fine di realizzare infrastrutture e altre opere pubbliche capaci di migliorare in molti ambiti il nostro territorio. Attraverso il monitoraggio, i ragazzi imparano già sin dai banchi di scuola a interessarsi della “cosa pubblica” e ad essere dei cittadini attivi. Inoltre, vivono in prima persona esperienze come quella del “Data Journalism”. In particolare, i giovani ragazzi licatesi, stanno monitorando lo svolgimento dei vari processi antecedenti ai lavori del nuovo mercato ortofrutticolo, che prevede la realizzazione di una struttura coperta, per la commercializzazione e vendita dei prodotti dell’agricoltura del nostro territorio, in via Rosario Torregrossa. Attualmente, gli studenti stanno raccogliendo numerosi dati per studiare i numerosi benefici che tale costruzione potrebbe portare per l’economia della nostra città. Per l’opera è stato previsto un costo pubblico di circa € 5.529.614,87.

Antonino Ballacchino, IV A CAT

(Foto Cettina Callea)

Antonino Ballacchino

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*