Open day per vaccinare gli studenti, l’Asp: “Partenza a singhiozzo, ma ora siamo a regime”

Vaccinazioni anti covid

All’inizio è stata una falsa partenza, ma poi l’Asp è corsa ai ripari. Tanto che è la stessa azienda sanitaria ad annunciare che “dopo alcune difficoltà logistiche legate all’organizzazione ed all’avvio in poche ore di una capillare azione di vaccinazione anticovid-19 dedicata ai più giovani, entra a regime l’open day di somministrazione senza prenotazione per gli studenti delle scuole primarie e secondarie della provincia di Agrigento”.

“Con la certezza che solo la vaccinazione ci tirerà fuori dalla pandemia – afferma il commissario straordinario ASP, Mario Zappia – la nostra azienda ha aderito con immediatezza all’iniziativa dell’Assessorato Regionale alla Salute per avviare l’open day per i giovani. Ieri, in fase organizzativa, avevamo due ipotesi: iniziare le operazioni già nella prima mattina di domenica oppure rinviare di qualche ora. La scelta è stata quella di partire subito per somministrare più vaccinazioni possibili. Questa decisione è andata bene in quasi tutti i centri vaccinali tranne in un paio di punti, ma mettere in campo in poche ore un cambiamento organizzativo non è facile, specie in un momento di forte stress del sistema sanitario”. “Non smetto di ringraziare il personale sanitario che opera  in prima linea nelle operazioni per il febbrile impegno profuso in questi giorni difficili. Ci dispiace – aggiunge Zappia – per quei cittadini che hanno avuto qualche disagio e confidiamo nella comprensione di chi avverte la straordinarietà del momento”.

“Presso i centri vaccinali ospedalieri – conclude l’Asp – sono adesso funzionanti due distinti percorsi (uno dedicato ai ragazzi ed un altro ai soggetti di ogni età già prenotati) il che ha permesso di superare i disguidi delle prime fasi. La formula open day, che non richiede prenotazione per gli studenti, andrà avanti in maniera continuativa anche nei prossimi giorni per potenziare le attività di prevenzione e per rendere più snella possibile la procedura di vaccinazione per giovani e giovanissimi in attesa del ritorno a scuola”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*