“Non evitavano gli assembramenti davanti ai loro locali”, multati quattro titolari di bar licatesi

Autovelox polizia stradale

“La Polizia di Stato di Licata ha notificato 4 sanzioni amministrative  ai titolari di attività commerciali che non hanno fatto rispettare il divieto di antiassembramento”.

Lo scrive in un comunicato stampa la Questura di Agrigento, a proposito di un’attività posta in essere dalla polizia di Licata, guidata dl vice questore Cesare Castelli.

“L’attività amministrativa – aggiunge la Questura – segue l’intervento delle pattuglie del Commissariato di PS che la notte della decorsa domenica era intervenuta in una nota piazza, ove insistono diverse attività commerciali, perchè non veniva rispettato il distanziamento tra i moltissimi giovani presenti. In quella occasione gli Agenti avevano pure sedato alcune risse tra ragazzi, con lancio di bottiglie all’indirizzo pure delle pattuglie intervenute, ed avevano intimato l’immediata chiusura delle attività commerciali per l’impossibilità di garantire il non assembramento di una moltitudine di giovani, alcuni in preda ai fumi dell’alcool”.

“A seguito delle sanzioni amministrative i titolari delle attività, che sono stati esortati ad una maggiore attenzione delle normative anticovid, saranno segnalati alla Prefettura – conclude la Questura – per la prevista chiusura come conseguenza delle accertate violazioni”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*