Non avete ancora smontato il presepe? Non fatelo! Attendete il giorno della Candelora

Presepe

Se non avete ancora smontato il presepe, non precipitatevi a farlo. Secondo la tradizione solo dopo la festa della Candelora, che cade il 2 febbraio, è possibile riporre in scatole e cassetti pastorelli e casette.

A sostenerlo sono Giovanni Riccobene ed Andrea Sanfilippo, due giovanissimi che  nel 2018 hanno creato la pagina Facebook “Eventi sacri a Licata”. Pagina dedicata alle iniziative religiose, aggiornata in continuazione e seguitissima.

Con un post, la pagina ha ricordato la tradizione della Candelora, a proposito del giorno in cui smontare il presepe, che in tanti avevamo dimenticato.

“La festa della Candelora – si legge nel post – segna la fine del tempo di Natale: una tradizione, quella di togliere il presepe il 2 febbraio, giorno della Candelora, a molti sconosciuta, ma che sta cominciando a ritrovare interesse, anche e soprattutto grazie alla riscoperta delle tradizioni autenticamente cristiane, tra le quali la stessa festa della Candelora che, nella tradizione cattolica, consiste nella presentazione di Gesù al Tempio e nella benedizione delle candele, simbolo della «luce per illuminare le genti»”.

“Secondo la tradizione questo giorno è considerato – aggiungono Riccobene e Sanfilippo – anche quello della Purificazione di Maria, a 40 giorni dal parto. Secondo l’usanza ebraica, infatti, ogni donna che partoriva un maschio veniva considerata impura per 40 giorni, trascorsi i quali doveva recarsi al Tempio di Gerusalemme per purificarsi.

Probabilmente la data del 7 Gennaio è indicata più che altro dai ritmi consumistici delle feste natalizie, che ci assalgono in anticipo (già a Novembre troviamo addobbi nei centri commerciali) per poi abbandonarci in fretta. Esiste invece una data precisa in cui deve essere smontato il presepe: secondo la tradizione cattolica, il presepe deve essere tolto il giorno della Festa della Candelora, che cade il 2 Febbraio di ogni anno.

In tantissime case, da anni, il Presepe viene tenuto fino al giorno della Candelora!”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*