“‘Nnumari” entra nelle scuole, lo chef Pino Cuttaia incontra gli studenti della “Marconi”

Pino Cuttaia

‘Nnumari, il progetto di Pino Cuttaia per la salvaguardia delle risorse del Mediterraneo, continua a coinvolgere il territorio licatese e le scuole.

L’istituto comprensivo “Guglielmo Marconi” accoglie ‘Nnumari, partecipando alla sesta edizione di Libriamoci 2019.

“L’iniziativa – si legge in una nota di Annamaria Milano, docente referente del progetto – parte dalla nostra posizione nel territorio: le fondamenta dell’istituto insistono sulla terra, in mezzo alle sotterrane acque del mare. E’ il mar Mediterraneo che scorgiamo con immaginifica meraviglia, ogni giorno, dalle finestre delle nostre aule. Ed è questo il patrimonio naturale che intendiamo salvaguardare, sensibilizzando le nuove e giovanissime generazioni e per cui abbiamo scelto il filone tematico ambientale”.

“Abbiamo previsto – aggiunge – la lettura ad alta voce del progetto dello chef stellato, Pino Cuttaia, dal titolo ‘NNUMARI: eco-sostenibilità, biodiversità e valorizzazione del territorio. L’incontro didattico degli studenti con lo chef è previsto venerdì 15 Novembre alle 9, per la lettura del gioco della memoria delle tradizioni della nostra terra e del nostro mare, tra tric-trac, strummulu e sette cuticchie. L’attività settimanale proseguirà con la lettura di testi classici: l’Infinito di Leopardi, I limoni di Goethe ed ancora, il più noto Cantico delle Creature di Francesco D’assisi, per mediare e comunicare il valore inestimabile della lettura che permette la conoscenza delle proprie origini”.

“L’intento – si conclude la nota – è quello di trasmettere il rispetto dell’ambiente circostante, il miglioramento dello stile di vita e la realizzazione concreta di luoghi puliti, accoglienti e belli per tutti. Nel corso della settimana saranno creati diversi e differenti ambienti di apprendimento, che favoriscano la lettura ad alta voce nonchè l’integrazione e l’inclusività tra tutti gli studenti. Si succederanno, di giorno in giorno, anche nel plesso della media “Quasimodo”, le letture di “Un mare di mani” per un mondo migliore, plastic free ed eco-sostenibile. Poi, la visita al Museo del Mare, con la lettura delle recenti scoperte degli ultimi tre anni, nei fondali del Mare Mediterraneo, accompagnati dal biologo marino Fabio Amato. Gli studenti delle seconde classi della stessa scuola media saranno protagonisti, per un giorno, della raccolta della plastica, nelle apposite sculture messe a disposizione dalla Pro Civis di Licata. Hanno aderito fattivamente all’iniziativa i docenti Alesci, Lombardo, Vella, Vecchio, Silvestri, Comparato, Guarneri, Iacono, Di Salvo, Giusy D’Antona, Di Falco, Martorana, Rotolo e l’insegnante Enza Fichera della primaria del “Dino Liotta”.

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*