Niente più “pennello a mare”, sarà realizzata una condotta per trattare i reflui per l’irrigazione

Foce del fiume Salso

Non si farà più il “pennello a mare” per trasferire al largo della costa licatese i reflui del depuratore, invece verrà realizzata una condotta in senso opposto, al termine della quale verrà costruito un impianto per il trattamento dei reflui da utilizzare per irrigare i campi.

Ad annunciarlo, sulla sua pagina Facebook, è stato oggi il sindaco di Licata, Pino Galanti.

“D’accordo con la Presidenza dell’Ati Idrico e con i Commissari Prefettizi che guidano l’ente gestore, modificheremo – scrive Galanti – il progetto che prevedeva di realizzare, alla foce del fiume Salso, una condotta di allontanamento dei reflui fognari depurati: il cosiddetto “pennello a mare” che avrebbe portato i reflui alcuni chilometri al largo della costa licatese. Realizzeremo una condotta che va in direzione opposta ed in questo modo sarà più semplice costruire un impianto per il trattamento del terziario”.

I reflui trattati produrranno circa 2,5 milioni di metri cubi d’acqua da destinare all’agricoltura.

“Non appena saremo in possesso (si tratta di dover attendere solo pochi giorni) dell’apposito verbale, inizieremo a chiedere – conclude il primo cittadino – le autorizzazioni necessarie per realizzare l’impianto in questione”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*