Nel 1587 era la città a pagare lo “stipendio” dei soldati spagnoli: scoperta del Fondo Antico

La sede del Fondo librario antico di Licata

C’era un tempo, ormai lontano, in cui era la città a pagare le truppe spagnole che la difendevano. E’, infatti, del 15 aprile 1587 (quindi circa 50 anni dopo il tragico assalto della flotta franco – turca a Licata) un decreto del vicerè Diego Enríquez de Guzmán conte di Alba de Liste, con il quale ai Giurati della città (si tratterebbe degli attuali amministratori comunali) veniva ordinato “di fornire un equo sostentamento (franco di gabella) ai soldati della fanteria spagnola al comando del capitano Diego de Figueroa”.

A scoprire il decreto, pubblicato stamani sulla pagina Facebook, sono stati coloro i quali coordinano le attività del Fondo librario antico di Licata, “costola” della biblioteca comunale “Luigi Vitali”, che ha sede al primo piano dell’ex convento francescano (oggi scuola media “Gaetano De Pasquali”), in via San Francesco.

Nel fondo antico, come testimonia il decreto pubblicato stamani (che vedete nella foto) sono conservati libri antichissimi, quello in questione ha quasi cinquecento anni, utilissimi per ricostruire la storia della città.

(Foto Fondo librario antico Fb)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*