Murales per raccontare l’emigrazione, per la tesi di laurea li realizza una studentessa licatese

Desirè di Liberto al lavoro

Murales per una tesi di laurea che racconta l’emigrazione, storica piaga della nostra città che da qualche tempo a questa parte, purtroppo, ha ripreso vigore. L’idea è di Desirè Di Liberto, laureanda licatese della facoltà di disegno industriale dell’Università di Palermo.

Il primo murale la studentessa licatese lo ha realizzato in via capitano Bonsignore, a due passi dalla piazza Duomo, ed a breve si metterà al lavoro per realizzare gli altri.

“Si tratta – spiega la ragazza – di un percorso dove ad ogni tappa si trova un murale a tema emigrazione, il racconto della storia e dei sentimenti dei nostri concittadini che sono costretti a lasciare la città in cerca di lavoro lontano. Il disegno appena terminato rappresenta una bimba che cerca di ascoltare il mare da una conchiglia ma non ci riesce perché un tappo glielo impedisce. Rappresenta ogni licatese emigrato che ha nostalgia del proprio mare e della propria terra, che fin da bambino credeva di poter vivere qui per sempre”.

“In questi giorni – conclude Desirè Di Liberto – dipingerò anche a San Paolo, alla stazione e nel muro di cinta dell’ex casa del mietitore”.

(Foto Desirè Di Liberto)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*