“Materie prime troppo costose”: a Licata aumenta il costo del pane, ma la gente protesta

Pane appena sfornato

Da ieri, così come ampiamente annunciato la scorsa settimana dai panificatori, il costo del pane a Licata è aumentato.

Ora acquistare un chilogrammo di pane costa 1,20 centesimi in più rispetto alla scorsa settimana.

I panificatori di Licata hanno motivato la decisione con l’aumento di tutte le materie prime. E del resto la scorsa settimana avevano annunciato, con la Cna, la dichiarazione di stato di agitazione per protestare proprio contro l’aumento delle materie prime e l’annunciato aumento, dal prossimo mese, della corrente elettrica del 40 per cento.

L’aumento, repentino, del costo del pane, però, ha provocato non poche proteste tra i clienti dei panifici. C’è anche chi ha scritto alla nostra redazione.

“Comprendiamo l’aumento delle materie prime e del costo dell’energia elettrica – sostengono i cittadini – ma francamente 1,20 centesimi al chilogrammo in più ci sembrano eccessivi. C’è gente in grave difficoltà economica, e di ciò bisogna tenere conto”.

2 Comments

  1. Non dovrebbero aumentare il costo del pane, ma dovrebbero diminuire la quantità del pane prodotto, il cui eccesso poi, và dato ad 1€ a sacco a coloro che hanno animali come galline, maiali ed altro.

  2. Il vero problema che il pane costa a Licata molto di più.Provate a pesare nella bilancia se il pane che vendono corrisponde al peso.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*