Porto turistico a Marina di Palma, due milioni dal Ministero dell’Interno per costruirlo

Porto turistico Palma

Il ministero dell’Interno finanzia con due milioni di euro la realizzazione del porto turistico di Marina di Palma e la messa in sicurezza del molo foraneo. Lo ha annunciato Stefano Castellino, sindaco di Palma di Montechiaro.

“In attesa dell’esito della composizione della short list delle finaliste per il titolo di Capitale Italiana della Cultura 2022, Palma di Montechiaro ottiene – scrive Castellino su Facebook – un altro importante riconoscimento che ne conferma l’approccio pragmatico nei confronti della costruzione di un futuro diverso dal recente passato. Il Ministero dell’Interno ha infatti reso pubbliche le liste delle città italiane che presentarono i propri progetti al bando per il “contributo per la spesa di progettazione definitiva ed esecutiva per interventi di messa in sicurezza anno 2020”: la nostra città vede approvata le proposte presentate: 1.632.002 euro per la Progettazione Esecutiva del Porto Turistico a Marina di Palma e  329.987 euro per la Progettazione Esecutiva la Riqualificazione, Ristrutturazione e Messa in Sicurezza del Molo Foraneo e Strutture Annesse, collocandosi per l’importo riconosciuto, € 1.961.989 al 4° posto tra 4150 progetti finanziati con lo scorrimento su tutto il territorio nazionale”.

“Con questo riconoscimento Palma – aggiunge Castellino – potrà compiere un passo decisivo, per la realizzazione di infrastrutture cruciali, diventando parte anch’essa dell’ampio ventaglio di azioni amministrative già messe in atto per sostenere e realizzare il progetto Palma 2022”.

“Con orgoglio – conclude il sindaco palmese – ringrazio tutti gli impiegati comunali ed in particolare i tecnici del settore Lavori Pubblici guidato dall’architetto Salvatore Di Vincenzo, e tutti i tecnici che hanno collaborato, la giunta tutta ed i collaboratori del sindaco, nonchè i consiglieri comunali per il sostegno che ci consente di operare con massima serenità. Questa sinergia ci permette di raggiungere notevoli traguardi per la nostra città”.

2 Comments

  1. La Balatella così ritorna ad essere imbarcadero. Voluto dal Tomasi, in sostituzione del Caricatore del Castello di Montechiaro, il sito del nuovo porto turistico è intimamente legato alla storia di Palma. Qui arrivarono le reliquie del Padre Ampio, oggi conservate nella cappella laterale del Monastero.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*