Luigi Cellura: “I consiglieri di opposizione si informino prima di lanciare accuse gratuite”

Luigi Cellura, assessore comunale al Bilancio

“Ho letto il comunicato di 11 consiglieri comunali che asseriscono che io stia strumentalizzando la loro volontà di ritardare con ogni pretesto la discussione del bilancio previsionale 2016 – 2018. Mi stupisco che dei consiglieri comunali non conoscano la differenza tra esercizio provvisorio, dove si può lavorare in dodicesimi sugli stanziamenti del secondo esercizio dell’ultimo Peg approvato (e non il precedente come asserito dai consiglieri che non hanno considerato l’introduzione della nuova legge di armonizzazione contabile) e gestione provvisoria, che è la situazione nella quale ci troviamo in attesa dell’approvazione del bilancio e che, ribadisco, impedisce l’erogazione dei servizi non obbligatori”.

A sostenerlo è Luigi Cellura, assessore comunale al Bilancio, replicando alla nota diffusa ieri sera da 11 consiglieri di opposizione.

“L’informarsi sul quadro normativo di quello di cui si discute ritengo sia il minimo – aggiunge Cellura – per chi svolge una funzione pubblica e lo dico non per fare il “professorino”, dato che io sono il primo che ammette di non avere un’esperienza tale da muovermi agevolmente nell’ambito della finanza pubblica, ma perché è mia abitudine, prima di lanciare un’accusa a chiunque altro, di mentire o di speculare, di verificare se quello che affermo corrisponde a verità di legge”. Cellura poi interviene sul Piano delle alienazioni.

“Perchè i dubbi non sono stati espressi – aggiunge il componente la giunta – in sede di approvazione del precedente Piano di alienazione che è grossomodo uguale al presente e che è stato votato dai consiglieri? Ammesso che si sia cambiata idea, perché i dubbi non sono stati espressi dal 25 novembre scorso, data di approvazione in giunta del Piano delle alienazioni, al 2 febbraio 2017, disertando ben 4 convocazioni del consiglio comunale dove avrebbero potuto esprimere liberamente tutte le remore e risparmiare tempo? La mia azione concreta in questi pochi mesi è sempre stata tesa al coinvolgimento di tutti i consiglieri comunali in scelte ed anche in programmazione, perché è un metodo in cui continuo a credere profondamente. Smettiamola tutti con le polemiche, ai cittadini queste cose non interessano. Lavoriamo per ridare dignità a questa città con la programmazione e con la risoluzione dei problemi”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*