#licatesi a casa…nel mondo. Alessia, che fa la Oss in Friuli: “Ho paura, ma devo fare la mia parte”

Alessia Accursio

#licatesi a casa…nel mondo è la rubrica che abbiamo ideato qualche giorno fa per raccogliere le testimonianze dei licatesi, in giro per il mondo, rispetto al Coronavirus.

Come state vivendo questo difficile momento? Come è cambiata la vostra vita? Come trascorrete le giornate? Come immaginate il vostro futuro?

Sono le domande che vi poniamo, vi abbiamo chiesto di raccontarvi e lo state facendo in tantissimi.

Ieri sera ci è arrivata una testimonianza che giunge diritto al cuore, che ti scuote, che ti fa rimanere senza parole. Ci è piaciuta molto, ci è piaciuto il contenuto di speranza, malgrado tutto, che conserva. Ci è piaciuta la spontaneità.

L’ha scritta Alessia Accursio, ragazza di Licata che vive a lavora come operatrice sanitaria in Friuli Venezia Giulia.

Ve la proponiamo, leggetela per intero, ne vale la pena!

“Salve, sono Accursio Alessia. Sono di Licata, ma da due mesi mi trovo in Friuli Venezia Giulia. Qui la situazione degenera giorno dopo giorno, prima di partire non pensavamo ad un incubo simile. In questo momento, appunto, ci ritroviamo ad affrontare questa emergenza sanitaria avendo contatti con pazienti infetti. Ho paura, ma non di andare a fare la spesa, ho paura di me stessa. Ho paura perché la mascherina non potrebbe aderire bene al viso, potrei essermi toccata involontariamente con i guanti sporchi. Ho paura perché se devo bere devo rispettare ogni passaggio, attimo dopo attimo, per evitare di toccare parti pulite del mio corpo. (spesso preferisco crepare di sete.) Sono stanca fisicamente e psicologicamente. Non mi posso permettere il lusso di tornare a casa mia, devo andare a lavoro e fare la mia parte. In questo momento vorrei essere con la mia famiglia, con mia sorella a guardare Netflix e stare nel mio letto, cucinando e sbuffando come tutti voi. Ciò che per voi sembra un trauma, per me sarebbe paradiso. Ringraziate ogni giorno cosa e chi avete al vostro fianco. La vera soddisfazione oltre al lavoro è avere al proprio fianco le persone che ti amano”.

Grazie Alessia!

(Foto Alessia Accursio) 

2 Comments

  1. Sono orgoglioso di avere tanti miei paesani che con il loro camice bianco combattono un nemico invisibile ,come io qui a Colonia insieme a mia moglie e i miei figli seguiamo le regole che vi sono in Italia insieme con quasi tutti gli Italiani che vivono in Germania. Forza Italia forza Sicilia forza LICATA e per tutto il mondo Uniti c’è la faremo.

    • Anche noi siamo in Germania stimo rispettando tutte le regole come in Italia perché pensi a quello che potrebbe succedere in un attimo e non poter far niente lontano da tutti non puoi ricongiungerti con i tuoi cari l’estate e vicina ma non mi Inporta del mare mi inporta che forse i miei bimbi non possono vedere i nonni che da due anni non vedono i cuginetti Gero Vincenzo Gabriele Aurora Maria Iris che pultroppo hanno dovuto lasciare x un futuro migliore forza Licata forza Italia

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*