Licatese di 40 anni sorpreso a pescare ricci, dovrà pagare una multa di 4.000 euro

Ricci di mare

L’idea di andare a pescare ricci di mare, probabilmente per rivenderli, è costata cara ad un licatese di 40 anni che, bloccato dai carabinieri della compagnia cittadina coordinati dal capitano Marco Currao, dovrà pagare una multa di 4.000 euro.

L’uomo, secondo quanto reso noto dai militari con un comunicato di Marianello, è stato sorpreso nel porto pescherecci di Marianello con 80 ricci. I ricci, che erano ancora vivi, sono stati gettati in mare, mentre il quarantenne è stato condotto in caserma. Qui gli è stata comminata la sanzione amministrativa di 4.000 euro. La legge infatti stabilisce che a maggio e giugno i ricci non possono essere pescati. 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*